MENU

Città di Subiaco

Spettacolo, in scena “Le rovine di Adriano” a Subiaco il 27 agosto 2020. Al pianoforte Danilo Rea

Andrà in scena a Subiaco, il 27 agosto prossimo, “Le rovine di Adriano”, spettacolo teatrale che vedrà protagonisti l’attore Urbano Barberini come voce narrante, testi di Nello Trocchia e accompagnamento al piano di uno dei più grandi pianisti Jazz del panorama internazionale: Danilo Rea.

Lo spettacolo si inserisce nel prestigioso festival franco-italiano di jazz e musiche improvvisate “Una striscia di terra feconda”, diretto artisticamente dai maestri Paolo Damiani e Armand Meignan, che tra le date vedrà esibirsi artisti di fama mondiale come Paolo Fresu, Roberto Gatto, Danilo Rea in location prestigiose come Auditorium Parco della Musica e la Casa del Jazz di Roma. Una grande opportunità culturale e di promozione del territorio, poter avere tra queste anche Subiaco, dove appunto prenderà vita, nella serata del 27 agosto, lo spettacolo “Le rovine di Adriano”.

In un periodo così particolare, ancora caratterizzato dall’emergenza COVID-19, l’Amministrazione crede che la Cultura e l’Arte possano ricostruire e rinsaldare il tessuto sociale, duramente provato dalle fasi critiche di isolamento dovuto alla pandemia.

Considerato che i lavori del Teatro Narzio stanno proseguendo in maniera spedita e che sin dal loro inizio l’Amministrazione ha supportato e incentivato l’attività dei gruppi e delle compagnie teatrali del territorio, si ritiene necessario proseguire con esperienze che siano propedeutiche alla riapertura del Teatro e che abbiano come obiettivo quello di stimolare e ricostituire un tessuto culturale e artistico consapevole e attento alle arti figurative e teatrali.

È importantissimo, quindi, continuare ad alimentare la coscienza civica e culturale sul tema del teatro, favorendo iniziative legate al tema e proponendo rassegne e spettacoli di qualità, come “Le rovine di Adriano”.

Inoltre, viste le restrizioni ancora valide e la necessità di dover garantire dei protocolli di sicurezza adeguati, si ritiene che uno spettacolo teatrale, con posti a sedere su prenotazione a numero limitato, in uno spazio controllato, possano permettere ai cittadini e ai turisti di vivere un’opportunità di crescita culturale grazie ad uno spettacolo di livello, in tutta sicurezza. Nei prossimi giorni saranno disponibili dettagli su location e modalità di prenotazione.